Di errori SEO da evitare ne esistono davvero tanti. Infatti, se vuoi fare bene online devi tener conto che l’ottimizzazione per i motori di ricerca è un processo costante e continuo. Le condizioni del mercato cambiano, le priorità dei clienti cambiano e anche gli algoritmi si evolvono costantemente nel tempo.

Adotta le migliori pratiche di web marketing ed evita gli errori SEO

Oggi, anche le migliori pratiche SEO devono evolversi. Dunque, se vuoi raggiungere e quindi rimanere in cima alle classifiche di ricerca, che si tratti di Google, Bing, Amazon o di un altro motore di ricerca, ecco perché la SEO è importante. Devi rimanere aggiornato con il meglio e il peggio delle strategie di marketing SEO. Per questo motivo, implementa i metodi SEO più efficaci ed evita i più grandi errori SEO.

In questo nostro articolo ti indichiamo alcuni degli errori SEO più comuni, nonché i modi per evitare il più possibile questi passi falsi digitali nella tua strategia d’azione per renderti visibile sui motori di ricerca.

Evita di andare a tentoni senza un piano SEO ben studiato

Se non vuoi rimanere nel buio del web, devi cercare di ottimizzare i tuoi contenuti web e scalare le classifiche dei motori di ricerca.

Vuoi ottenere più conversioni? Desideri posizionarti più in alto nella prima pagina di Google? Vuoi aumentare le tue opportunità commerciali online? È molto difficile per la tua azienda raggiungere questi obiettivi ambiziosi se non hai una strategia per raggiungerli. Dunque, per non perdere tempo inutile, hai bisogno di avere una buona consulenza di web marketing da un professionista del settore.

Hai bisogno di essere seguito da un vero esperto del settore. Infatti, il 70% delle piccole imprese non ha una strategia SEO ben congeniata e questo può essere davvero un punto debole per la tua attività online. Con una buona strategia di azione hai l’opportunità di cambiare marcia e creare un vantaggio competitivo per evitare di soccombere in rete. Se adotti un piano SEO mirato, di certo puoi riuscire a raggiungere i tuoi potenziali clienti nel momento del loro bisogno.

Una tra le soluzioni più idonee può essere quella di studiare le strategie di altre aziende, tue concorrenti. Questo può aiutarti a capire meglio se ti stai muovendo bene e se puoi migliorare e automatizzare i tuoi processi strategici che migliorano i flussi di lavoro e migliorano le prestazioni.

Evita di non capire il tuo pubblico o considerare il loro intento di ricerca

L’obiettivo fondamentale della SEO è aiutare l’algoritmo di ricerca ad agganciare l’utente alle informazioni più pertinenti, accurate e aggiornate, indipendentemente dalla query. In parole povere, le classifiche di Google favoriscono i siti web che soddisfano l’intento di ricerca dell’utente.

Quando si tratta di SEO, troppe aziende non riescono a capire il loro pubblico. Dunque, i tuoi sforzi SEO devono essere orientati a canalizzare il pubblico di destinazione lungo il percorso specifico in cui vuoi che vanno. Cerca di posizionare i contenuti che pubblichi, per soddisfare la loro ricerca, indipendentemente dal fatto che sono utenti interessati ad acquistare, vendere, investire o semplicemente imparare qualcosa.

In questo caso la soluzione è quella di capire come un tuo potenziale acquirente cerca un tuo prodotto o servizio. Ad esempio, gli utenti e i motori di ricerca preferiscono una parola chiave a coda lunga (più lunga e specifica) eppure le aziende continuano a sottovalutarle o le ignorano completamente.

Per risolvere questo problema, prendi in considerazione l’utilizzo degli strumenti di pianificazione delle parole chiave di Google. Guarda i tuoi dati storici e in tempo reale cerca di capire il tuo mercato e i consumatori al suo interno. Applica queste informazioni sull’intenzione del consumatore alla tua strategia per le parole chiave che intendi utilizzare.

Non ignorare le attività di analisi

La SEO non riguarda semplicemente l’indirizzamento del traffico organico. Infatti, essa viene adottata per cercare di convertire quel traffico in vendite. Troppo spesso, le aziende si concentrano eccessivamente sulle parole chiave ad alto traffico quando ci sono parole chiave a basso traffico che possono avere tassi di conversione migliori a causa della loro specificità. Tuttavia, non riesci a sapere quanto sono efficaci i tuoi sforzi di SEO e content marketing fino a quando non monitori e analizzi i numeri.

Prendere decisioni senza analizzare i dati non è dissimile da operare senza una strategia SEO. Non hai modo di sapere cosa funziona o non funziona o come utilizzare al meglio le tue risorse. Alcune persone stimano erroneamente quanto tempo impiega la SEO e presumono che la SEO sia un tipo di processo da impostare e dimenticare quando in realtà richiede modifiche costanti e ottimizzazioni SEO continue.

In questo caso la soluzione è quella di tracciare e rivedere regolarmente i tuoi dati analitici. Questa attività è il modo migliore per ottimizzare il tuo sito insieme ai fattori di ranking. Sono disponibili una varietà di strumenti automatizzati e tattiche SEO (sia gratuiti che a pagamento), tra cui:

  • Google Analytics e Google Search Console per misurare le prestazioni del tuo sito.
  • Piattaforme e strumenti in grado di gestire analisi della concorrenza, gestione e flussi di lavoro SEO, ricerca di parole chiave e gestione e misurazione dei backlink.

Questi strumenti digitali possono aumentare le prestazioni e l’efficienza delle tue azioni e farti evitare errori SEO. Detto questo, il tuo tempo e i tuoi soldi devi riuscire a investirli meglio. Dunque, contatta un esperto SEO per avere più visibilità nei motori di ricerca. Questi professionisti hanno le conoscenze, le competenze e gli strumenti adatti per creare e quindi guidare la tua attività online.

Evita di non concentrarti sul mobile

In tutto il mondo, la ricerca mobile rappresenta poco più del 50% di tutto il traffico web. Nell’ultimo decennio, Google ha posto un’enfasi molto maggiore sui siti web ottimizzati per i dispositivi mobili. Nonostante ciò, troppe aziende si affidano ancora a siti web obsoleti che non sono stati ottimizzati per supportare un’esperienza mobile. Alcuni dei più grandi errori SEO che le aziende fanno sui dispositivi mobili riguardano:

  • Una struttura non reattiva.
  • Velocità del sito web lenta.
  • Tempi di caricamento lenti per video e immagini.
  • Informazioni di contatto errate o mancanti.
  • Un sistema di navigazione difficile.

La soluzione è quella di orientare sempre più le tue strategie verso un indice di ricerca mobile-first (Google lo predilige). Trascurare più della metà dei tuoi potenziali clienti giornalieri può mettere solo a repentaglio la tua capacità di posizionarti in alto e aumentare le tue opportunità commerciali.

Una riprogettazione del sito web, che utilizza un design multipiattaforma e reattivo, è un investimento utile. Fatto bene, tende a migliorare immensamente l’esperienza dell’utente. Questo non solo crea una base di clienti più felice, ma significa anche che gli utenti trascorrono più tempo a navigare sul tuo sito. Queste interazioni prolungate non fanno altro che aumentare la tua visibilità, nei motori di ricerca, nel tempo.

Evita contenuti scadenti

I risultati di ricerca di Google sono controllati da complessi algoritmi. Perciò, il motore di ricerca può essere sorprendentemente critico quando si tratta del contenuto che stai pubblicando. L’algoritmo di Google è interessato a fornire solo contenuti di alta qualità e, certamente, i tuoi utenti vogliono lo stesso. Le parole chiave pertinenti sono importanti, ma questo non vuol dire che devi avere un sito web mal costruito e di bassa qualità. Troppe aziende commettono errori SEO evidenti quando si tratta dei loro contenuti, tra cui:

  • Creazione di contenuti inutili con attività di key stuffing piuttosto che informazioni preziose.
  • Plagio di contenuti di altri siti web.
  • Ottimizzazione di un contenuto con utilizzo di troppe parole chiave.
  • Creazione di contenuti imprecisi o inaffidabili.
  • Pubblicazione non costante e non coerente con un piano editoriale ben congeniato.

Una buona soluzione di sicuro può essere quella di avere un blog. Attraverso un blog puoi riuscire ad aumentare il valore SEO del tuo sito, ma il suo scopo fondamentale è ancora quello di fornire ai lettori informazioni preziose. I tuoi articoli e le pagine web devono preservare la tua autorità e affidabilità, comprese le potenziali soluzioni per i clienti.

Conclusione

Con ogni probabilità, hai già commesso almeno uno di questi errori SEO. Naturalmente, questi sono solo alcuni dei principali problemi di SEO con cui le aziende devono lottare, in particolare le piccole imprese. Comunque, ecco la buona notizia: non importa quanti errori hai commesso, puoi sempre correggere le tue attività ed errori SEO per portare il tuo sito web in alto nella SERP di Google.