• Mar. Apr 23rd, 2024

Hamburger: dalle origini alla nostra tavola

DiRedazione

Mar 6, 2024
hamburger-composizione

Quando si pensa ad un piatto particolarmente sfizioso non si può fare a meno di pensare agli hamburger. Si tratta di un piatto all’apparenza piuttosto semplice, costituito da due fette di pane tra le quali va inserita della carne insieme ad altri condimenti. Ciò fa sì che tutti nella loro cucina possano divertirsi a cucinare degli hamburger, scegliendo ogni dettaglio, dal pane alla carne, dalla farcitura alle salse.

Qual è l’origine di un piatto così amato e come è arrivato sulle nostre tavole? Scopritelo insieme a noi nelle prossime righe.

Diverse versioni della storia

L’origine degli hamburger è tutt’altro che certa, e esistono diverse versioni che non combaciano tra di loro. Le più famose sono quelle che prevedono la nascita in Germania o negli Stati Uniti.

Secondo la prima versione della storia il termine “hamburger” deriverebbe dall’omonima polpetta di carne che storicamente si preparava nella città di Amburgo, in Germania. Un panino di questo tipo, con un’alta concentrazione di carboidrati e proteine, era l’ideale per il pranzo al sacco di molti lavoratori, e con le migrazioni tra Europa e Stati Uniti avvenute nel XIX Secolo la tradizione si sarebbe diffusa anche dall’altra parte dell’Oceano Atlantico.

L’altra versione è invece completamente ambientata negli Stati Uniti, più precisamente nella città di Hamburg. Durante una fiera che aveva raccolto un gran numero di persone, dei venditori di panini finirono le classiche salsicce, e optarono così per riempire il pane con della carne di manzo. Il panino nato dalla loro improvvisazione sarebbe stato molto apprezzato dal pubblico, contribuendo a una sua immediata diffusione.

Non sappiamo con certezza quale di queste versioni sia vera. Ciò che noi sappiamo è che l’hamburger continua a conquistare palati in tutto il mondo da più di un secolo.

Preparare oggi un hamburger

Come abbiamo detto nel nostro incipit preparare un hamburger non è molto difficile, e si tratta a tutti gli effetti di un piatto alla portata di tutti. Ciò che fa la differenza è la scelta degli ingredienti e il modo con cui vengono accostati.

Il cuore di un hamburger è ovviamente la carne di manzo, che può essere di vari tipi. Oggi molti preferiscono scegliere della carne di Angus, ma c’è anche chi opta spesso per la scottona. I veri appassionati si divertono a cercare la carne che più si avvicina ai propri gusti, facendo grande attenzione soprattutto alla cottura. L’hamburger può essere proposto sia al sangue, con un sapore tipicamente più intenso, sia ben cotto. C’è anche chi sceglie una via di mezzo, con una cottura media.

La carne non è l’unico ingrediente da non sottovalutare. Occhio anche alla scelta del pane, da cui può dipendere buona parte del sapore del panino. Chi desidera un hamburger in stile americano probabilmente opterà per un classico panino con i semi di sesamo.

Hamburger per i vegani e i vegetariani

L’hamburger propriamente detto è quello che ha al suo interno della carne di manzo, ma se state organizzando una cena con gli amici è possibile che qualcuno sia vegetariano o vegano. Ciò non è in nessun modo un limite, anzi: oggi esistono numerose soluzioni per portare in tavola degli hamburger che siano adatti per chi non vuole mangiare carne.

Se in cucina non ve la cavate male potreste cercare qualche ricetta per preparare con le vostre mani degli hamburger vegetali. In alternative potreste comprarli direttamente al supermercato.

Redazione
lagazzettagrigentina.it è un blog di informazioni di business, cultura, tecnologia & web, salute, news, natura, food, viaggi e molto di più. Cerchiamo di offrire i migliori consigli ai nostri utenti e rendere la nostra passione, per la notizia e la scrittura, un qualcosa da poter condividere con tutti. Puoi contattarci tramite E-mail a: onlyredazione[@]gmail.com